Veduta dell'Hotel Ristorante Palace di Giulianova Lido

Giulianova in provincia di TeramoGiulianova in provincia di Teramo

Giulianova - foto da Flickr Sullo Zingarelli del 1936 alla voce spiaggia si trovava uno dei più antichi stabilimenti d'Italia: il Venere di Giulianova; da sempre quindi la spiaggia per eccellenza, l'idea canonica, "da vocabolario", è quella giuliese.

Tra le possibilità legate al turismo vi sono appunto la spiaggia di fine sabbia dorata insignita da anni della Bandiera Blu, il porto turistico, la ricettività maggiore della provincia (alberghi, ristoranti, chalet), la pista ciclabile che attraversa tutto il lungomare e che si collega a nord con Tortoreto (attraverso un ponte in legno strutturale sul torrente Salinello) e a sud con Cologna spiaggia sul fiume Tordino.

VIII Festival Internazionale Bande Musicali - foto da Flickr Le manifestazioni non si svolgono solo in estate. L'appuntamento più importante dell'anno cade nei giorni attorno al 22 aprile, giorno dedicato ai festeggiamenti, nella parte antica addobbata con luminarie e stendardi, dedicati alla Patrona, la Madonna dello Splendore, con un tradizionale palio il 21, e il Festival Internazionale delle Bande Musicali, che sotto il Patronato del Presidente della Repubblica, richiama migliaia di spettatori per ammirare i complessi bandistici provenienti da tutto il mondo. Nei periodi di Pasqua e Natale il Centro Storico si anima con le bellissime sacre rappresentazioni del presepe vivente per i vicoli e le piazze, e della Passio Christi, lungo la scalinata che collega la parte alta con il Lido.

Santuario della Madonna dello Splendore a Tortoreto Da sempre Giulianova è anche importante meta di pellegrinaggi mariani, data la presenza del Santuario della Madonna dello Splendore, retto dai cappuccini, sorto sul luogo dove la Vergine apparve circondata di luce il 22 aprile 1557. A memoria dell'evento la Madonna fece sgorgare dell'acqua portatrice di guarigioni del corpo e dell'anima e che oggi ancora zampilla dalle fontane del Santuario. Da alcuni anni è presente una Via Crucis monumentale e, nel chiostro, un Museo d'arte Contemporanea-MAS e una biblioteca di abruzzesistica con testi antichi.


Links Utili